Information and Communication Technologies

 

Information and Communication Technologies

Titolo: «Master of Science [nome della SUP] in Engineering with Specialization in Information and Communication Technologies»

La specializzazione ICT comprende informatica e telecomunicazioni. Il titolo vi abilita a progettare e realizzare architetture di sistemi. Di norma dirigete un team e siete responsabili dello sviluppo di sistemi di software distribuiti, interoperativi e sviluppabili ulteriormente. Il vostro team si avvale dei più moderni utensili di sviluppo, simulazione e modellazione, applica test sistematici e lavora in modo orientato all’utente. Siete inoltre in grado di analizzare i rischi dei sistemi IT e adottare correttivi.

Campi di competenza

  • Communication and information systems: progettazione, analisi dei rischi, realizzazione ed esercizio di sistemi d’informazione e comunicazione sicuri, efficienti e affidabili. Sviluppo ed esercizio di reti intelligenti, embedded systems nonché applicazioni, servizi e apparecchi mobili, pervasivi e ubiqui.
  • Software engineering and technology: architettura, analisi, disegno, sviluppo, estensione e prova di sistemi di software che soddisfino tutti i requisiti degli utenti e del sistema, lavorino in modo sicuro, efficiente e affidabile e siano di facile impiego.
  • Data and information management: registrazione, elaborazione, modellazione, consolidamento, gestione, analisi, ricerca e visualizzazione di dati e informazioni con algoritmi e metodi di ottimizzazione sequenziali, paralleli o distribuiti efficienti.

Master Research Unit (MRU) presso le quali potete studiare «Information and Communication Technologies» come opzione.

Diplomi Bachelor raccomandati

  • Ingegneria Informatica
  • Ingegneria dei media
  • Telecomunicazioni
  • Altri diplomi: possibilità di ammissione su dossier
Mirko Stocker
Diplomato MSE, FHO HSR
Mirko Stocker, diplomato, a proposito del MSE

«MSE mi ha offerto l’opportunità di esplorare in modo approfondito l’universo del software engineering. Qui ho potuto analizzare la rilevanza pratica di campi di ricerca come l’analisi statica del codice. I progetti pratici sono un elemento prezioso e preponderante del MSE. Già al momento della scelta dell’Advisor ho quindi riflettuto sui campi e sui progetti che preferivo. E vale sicuramente la pena confrontarsi con nuove tematiche.»

Mirko Stocker
Diplomato MSE, FHO HSR
Specializzazione: Information and Communication Technologies
Collaboratore scientifico
Institute for Software, HSR Hochschule für Technik Rapperswil